Per le persone con disabilità acquisita, oltre ai percorsi formativi, è presente il Centro Perez, un laboratorio protetto per chi non ha potenzialità di accesso al mercato del lavoro e di transizione al lavoro per chi ne è momentaneamente escluso. Il Centro si propone dunque come una risposta non assistenziale, attraverso lo svolgimento di attività pratiche realizzate all’interno di un laboratorio polivalente di produzione e confezionamento prodotti, stampa digitale ed attività manuali.
Completano l’offerta la palestra, attrezzata per promuovere e mantenere un’adeguata attività fisica, il laboratorio teatrale, uno spazio verde riservato, allestito come serra e orto-giardino accessibile, e un laboratorio di cucina, simile in tutto ad una cucina di casa, per l’esercizio delle autonomie domestiche. L’impegno è la presa in carico globale del soggetto disabile, con l’obiettivo di migliorare significativamente, sia durante la permanenza presso l’Opera sia nel proprio ambiente, la qualità di vita della persona e della sua famiglia.
Un Gruppo Tecnico Scientifico si occupa dell’ammissione, della frequenza e della verifica dell’andamento dei singoli progetti di inserimento. Esso è composto da un Responsabile del Centro; un rappresentante dell’Unità Operativa medico-riabilitativa dell’Azienda Ospedaliera ed uno delle Unità Operative Socio-Sanitarie afferenti ai Dipartimenti di Cura primarie dell’Azienda USL del territorio competente.
Propone e valuta nuovi ingressi, definisce e verifica gli obiettivi generali ed i risultati raggiunti dagli utenti oltre a monitorare i collegamenti con i servizi sociali del territorio.