Per le persone con disabilità acquisita per esiti di grave cerebrolesione, oltre ai percorsi formativi, è presente il Centro Perez, un laboratorio socio occupazionale per chi non ha potenzialità di accesso al mercato del lavoro, di transizione al lavoro per chi ne è momentaneamente escluso.

Il Centro si propone come una risposta non assistenziale, che restituisce alla persona disabile adulta l’esperienza del lavoro nelle  unità produttive  adattate di corniceria, assemblaggio manuale e stampa digitale. Completano l’offerta l’attività motoria adattata, il laboratorio teatrale, il gruppo di canto corale, i laboratori di stimolazione cognitiva e di creatività, la cura dell’orto-giardino senza barriere nello spazio verde del Centro, il laboratorio di cucina per il mantenimento o recupero delle autonomie di vita quotidiana. L’impegno è la presa in carico globale del soggetto disabile, con l’obiettivo di migliorare significativamente, sia durante la permanenza presso l’Opera sia nel proprio ambiente, la qualità di vita della persona e della sua famiglia.

Un Gruppo Tecnico Scientifico per ogni Distretto provinciale si occupa dell’ammissione, della frequenza e della verifica dell’andamento dei singoli progetti di inserimento. E’ composto dall’equipe del Centro, da  un rappresentante dell’Unità Operativa medico-riabilitativa dell’Azienda Ospedaliera, da un rappresentante delle Unità Operative Socio-Sanitarie afferenti ai Dipartimenti di Cura primarie dell’Azienda USL del territorio competente e da un rappresentante delle ASP territoriali.Propone e valuta nuovi ingressi, definisce e verifica gli obiettivi generali ed i risultati raggiunti dagli utenti oltre a monitorare i collegamenti con i servizi sociali del territorio.